Template Joomla scaricato da Joomlashow

Home Relazioni A.L. e Mondo Internazionale L’ambasciatore venezuelano ha denunciato l’assedio di un centro culturale a Madrid

L’ambasciatore venezuelano ha denunciato l’assedio di un centro culturale a Madrid

PDF
Stampa
E-mail

L’ambasciatore del Venezuela in Spagna, Mario Isea,  ha denunciato alcuni giorni fa l’assedio del centro della Diversità Culturale del suo paese a Madrid, la capitale spagnola, da parte di un gruppo di facinorosi.

Autore: Granma | Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. 16 maggio 2017

L’ambasciatore del Venezuela in Spagna, Mario Isea,  ha denunciato alcuni giorni fa l’assedio del Centro della Diversità Culturale del suo paese a Madrid, la capitale spagnola, da parte di un gruppo di persone violente. 

«Siamo assediati  da una turba di violenti che c’impedisce di uscire», ha detto Isea in una registrazione trasmessa dall’interno dell’immobile in cui erano sequestrate almeno cento persone che stavano partecipando all’incontro.

«C’erano agenti della polizia fuori dal recinto, perché noi avevamo avvertito il governo spagnolo responsabile della sicurezza del personale diplomatico come Stato ricevente e come stabilisce la Convenzione di Vienna», ha ribadito Isea .

«Loro, il governo e la polizia sapevano dell’esistenza di una minaccia di sabotaggio violento di questa manifestazione e di possibili aggressioni, per cui avevamo chiesto anticipatamente di prendere le misure del caso».

Il capo della delegazione diplomatica Venezuelana ha reclamato dall’autorità della Spagna di procedere allo sfollamento dei gruppo di aggressori  che manifestava attorno all’installazione culturale, situata in un quartiere centrale di Madrid.

Durante l’accesso al recinto, dove il Comitato delle Vittime della Guarimba e del Colpo Continuato hanno presentato una relazione, i facinorosi hanno picchiato tre cittadini.

«Non si volevano  ritirare e volevano  porre condizioni per liberarci, Questo è stato il sequestro di un ambasciatore e di parte del suo corpo diplomatico e consolare a Madrid, del consigliere di Cuba e di cittadini spagnoli che stavano ascoltando la presentazione», ha informato ed ha deplorato che il governo spagnolo non ha agito  come corrispondeva per sciogliere la concentrazione, ha sottolineato.

«Questo fatto rappresenta un’aggressione atroce contro le vittime della Guarimba, che sono state già vittime della violenza negli anni 2013 e 2014, ha detto ancora, insistendo che la mancanza d’intervento delle autorità di questa nazione  europea viola la Convenzione di Vienna e il diritto internazionale. ( Traduzione GM - Granma Int.)

Da: http://it.granma.cu/mundo/2017-05-16/lambasciatore-venezuelano-ha-denunciato-lassedio-di-un-centro-culturale-a-madrid

 
Copyright © 2017 Comitato Bolivariano La Madrugada - Firenze. All Rights Reserved.
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.