Template Joomla scaricato da Joomlashow

Home Relazioni A.L. e Mondo Ingerenze Straniere STATI UNITI: Imperialismo senza maschere

STATI UNITI: Imperialismo senza maschere

PDF
Stampa
E-mail

8 gennaio 2018 - Il ministro degli Esteri del Venezuela risponde per le rime al suprematismo di Trump e degli USA, dove anche un bambino può essere condannato all'ergastolo

Jorge Arreaza M. ..E precisamente, le maschere che sono cadute con l'avvento del governo suprematista e razzista di Donald Trump, permettono di lasciarle in evidenza. L'argomento principale per attaccare la rivoluzione bolivariana è stato quello dei diritti umani. Ora, senza entrare nei dettagli della situazione di violazione permanente da parte dei governi degli Stati Uniti in materia di diritti umani nel loro stesso paese e nel mondo, lasciatemi citare un paragrafo eloquente a riguardo, estratto dall'intervento del Venezuela durante la 72° sessione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, in risposta all'immorale affermazione del Rappresentante Permanente degli Stati Uniti in tale organizzazione, che affermava che Venezuela e Cuba non meritano di essere membri del Consiglio dei diritti umani: "Se un paese non merita di appartenere al Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite, sono proprio gli Stati Uniti d'America. È il principale violatore dei diritti umani, non solo nel suo territorio, ma in tutto il mondo. 

Guerre ingiustificate, bombardamenti contro la popolazione civile, prigioni clandestine che utilizzano metodi di tortura, imposizione di misure unilaterali illegali contro le economie di diversi paesi, diverse pressioni economiche e politiche migratorie imprudenti. È l'unico paese che ha osato usare armi nucleari contro un altro popolo, generando centinaia di migliaia di morti. Un paese che, violando l'istituzionalità delle Nazioni Unite, ha guidato l'invasione dell'Iraq nel 2003, affermando che l'obiettivo era cerca armi di distruzione di massa, che non hanno mai trovato, nonostante il più di un milione di morti prodotti da quell'operazione militare. 

Gli Stati Uniti decidono di costruire un muro al confine con il Messico e propongono leggi che stabiliscono il pagamento del 7% di tasse sulle rimesse degli immigrati, non per la loro sicurezza sociale, ma per finanziare la costruzione del muro. Secondo dati verificati da agenzie e relatori delle Nazioni Unite, possiamo concludere che: 

gli Stati Uniti non hanno ratificato il 62% dei principali trattati sui diritti umani; negli Stati Uniti non esiste un'istituzione indipendente per la difesa e la promozione dei diritti umani; il Relatore speciale delle Nazioni Unite sulle esecuzioni extragiudiziali e arbitrarie denuncia la mancanza di indipendenza del sistema giudiziario negli Stati Uniti; l'isolamento è una pratica estesa in questo paese; il numero di senzatetto raggiunge i 3,5 milioni e l'1,5 milioni sono bambini

Il 28% delle persone in condizioni di povertà non ha alcuna copertura sanitaria; Il tasso di mortalità materna è aumentato drammaticamente negli ultimi anni, 10 mila bambini si trovano in carceri per adulti, i bambini possono essere condannati all'ergastolo (il 70% dei quali afro-americani); il relatore speciale per l'educazione ha denunciato l'uso di scosse elettriche e abusi fisici di coercizione nei centri di studio; 

gli Stati Uniti sono uno dei 7 paesi al mondo che non ha ratificato la convenzione per l'eliminazione della discriminazione contro le donne; negli Stati Uniti, il congedo di maternità retribuito non è obbligatorio; le denunce per gli abusi della polizia, in particolare contro la popolazione afro-americana, sono comuni, più di 10 milioni di afro-americani sono ancora in condizioni di povertà, metà dei quali in una situazione di sofferenza; in un paese in cui la schiavitù dovrebbe essere abolita, il tredicesimo emendamento ammette la schiavitù come una modalità di condanna penale; una donna nativa americana su tre viene violentata; si tratta di un paese in cui la discriminazione razziale non solo non è superata, ma è esacerbata dalle posizioni suprematiste dell'attuale governo".

Dopo la sconfitta della violenza politica in Venezuela (finanziata in gran parte dai centri di potere negli Stati Uniti), grazie alla pace portata dall'elezione popolare dell'Assemblea Nazionale Costituente, e quando gli attori mondiali si stavano preparando per nuove lotte democratiche e anche per riprendere il processo di dialogo, il governo USA ha tolto un'altra maschera imponendo una serie di misure unilaterali coercitive e illegali contro l'economia venezuelana. In questo modo, ha formalizzato e rafforzato la persecuzione finanziaria contro il Venezuela che era stata esercitata sin dai tempi di Obama.

Non ci riferiamo alle assurde sanzioni individuali e innocue contro funzionari governativi, membri del Consiglio Elettorale o dell'Assemblea Costituente. Si tratta di misure per impedire al Venezuela di ottenere finanziamenti e effettuare transazioni internazionali per garantire il rispetto dei propri impegni e ottenere materie prime per la produzione o prodotti finiti per soddisfare i bisogni delle persone. È una modalità di blocco che emula quella imposto alla Repubblica di Cuba per 5 decenni.

Queste misure volte a soffocare l'economia, cioè il popolo, per forzare l'adempimento della volontà imperiale in Venezuela, sono anche volte ad evitare qualsiasi tipo di dialogo tra gli attori politici. Queste cosiddette sanzioni, sebbene abbiano danneggiato, sono anche servite in larga misura a unificare ulteriormente la coscienza antimperialista e libertaria del popolo di Bolivar. Inoltre, queste decisioni unilaterali hanno accelerato la rapidità con cui il governo del presidente Maduro cerca di liberarsi dell'economia statunitense e dalla schiavitù del padrone dollaro.

Attraverso alleanze con Cina, Russia, Turchia, Iran e i paesi dell'ALBA, il Venezuela ha progettato percorsi alternativi per ridurre al minimo gli effetti delle sanzioni illegali di Washington e ha consolidato un nuovo tipo di relazioni economiche, con nuovi modelli di scambio che proteggono l'economia venezuelana, nel suo impegno a diventare indipendente e superare il modello rentierista impostonel secolo .

Testo integrale QUI

Da: http://selvasorg.blogspot.it/2018/01/stati-uniti-imperialismo-senza-maschere.html#more

 
Copyright © 2018 Comitato Bolivariano La Madrugada - Firenze. All Rights Reserved.
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.