Template Joomla scaricato da Joomlashow

Home Società Giustizia Rete di estorsione del MP, capeggiata dal deputato Ferrer, avrebbe estorto ad alcune società oltre 6 milioni di dollari

Rete di estorsione del MP, capeggiata dal deputato Ferrer, avrebbe estorto ad alcune società oltre 6 milioni di dollari

PDF
Stampa
E-mail

Cabello, accompagnato da un gruppo di costituenti, ha formalizzato la denuncia presso il Procuratore Generale, Tarek William Saab, a cui ha consegnato i documenti originali che attestano come il deputato Ferrer con Pedro Lupera, procuratore nazionale in attività, e Gioconda González, capo dell'ufficio del ex procuratrice Luisa Ortega, posseggano conti bancari alle Bahamas

da Avn

Alti funzionari e dirigenti del Ministerio Público (MP), presumibilmente guidati dal deputato e marito dell’ex procuratrice generale della Repubblica, Germán Ferrer, avevano costituito una rete criminale che estorceva denaro a varie aziende operanti nella ‘Faja Petrolífera del Orinoco’ . Questa rete ha taglieggiato oltre sei milioni di dollari con la minaccia di avviare indagini, secondo le informazioni riferite dal costituente Diosdado Cabello.

«Dopo le denunce per irregolarità nella ‘Faja Petrolífera del Orinoco’, il presidente Nicolás Maduro ha disposto un'indagine, e nel mezzo a tale indagine hanno (la rete gestita da Ferrer) creato una struttura per le estorsioni. Hanno iniziato a chiamare gli imprenditori effettuando estorsioni per non procedere con le accuse, anche ad alcuni che non avevano nulla a che fare con i casi sotto investigazione. Queste persone (imprenditori) stanno denunciando in questo momento», ha spiegato.

Cabello, accompagnato da un gruppo di costituenti, ha formalizzato la denuncia presso il Procuratore Generale, Tarek William Saab, a cui ha consegnato i documenti originali che attestano come il deputato Ferrer con Pedro Lupera, procuratore nazionale in attività, e Gioconda González, capo dell'ufficio del ex procuratrice Luisa Ortega, posseggano conti bancari alle Bahamas, individuali e comuni, per più di 6 milioni di dollari provenienti da queste estorsioni.

«Sono sicuro che niente di tutto questo è accaduto senza il consenso dell’ex procuratrice generale Luisa Ortega Díaz. Questa è una rete specializzata, hanno doppio passaporto, si muovono con passaporti falsi. Abbiamo chiesto la privazione della libertà per le persone citate, e nel caso del deputato, la rimozione della sua immunità parlamentare per questi crimini gravi», ha detto Cabello.

Pochi minuti dopo, in una conferenza stampa presso la sede del MP, il procuratore generale ha spiegato che le prove presentate costituiscono l'evidenza di un reato in flagranza, con premeditazione, per cui i cittadini accusati dovrebbero essere detenuti durante il processo.

Per quanto riguarda Ferrer, che è deputato all'Assemblea Nazionale, Saab ha detto il MP ha chiesto alla Corte Suprema di emettere un’ordinanza di custodia, presso la sua residenza e sotto sorveglianza, mentre viene realizzato il procedimento per la rimozione della sua immunità parlamentare.

Il Procuratore Generale non ha escluso che ci siano altri funzionari, in attività e pensionati, di questa istituzione coinvolti nella questa rete di estorsione, e ha reso noto che dall’insediamento della nova direzione del MP, quattro funzionari sono stati arrestati per corruzione.

(Traduzione dallo spagnolo per l’AntiDiplomatico di Fabrizio Verde)

Notizia del: 17/08/2017

http://www.lantidiplomatico.it/dettnews-rete_di_estorsione_del_mp_capeggiata_dal_deputato_ferrer_avrebbe_estorto_ad_alcune_societ_oltre_6_milioni_di_dollari/82_21237/

 
Copyright © 2017 Comitato Bolivariano La Madrugada - Firenze. All Rights Reserved.
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License.